sabato 27 aprile 2013

Il crepuscolo.

E' incredibile come in un colpo, in una sera, possa renderti conto di come le persone che ti sono vicine da più di 20 anni, che vivono con te la quotidianità, i singoli gesti di ogni giorno, gli spazi, non abbiano capito un emerito cazzo di come sei fatta. E' triste e desolante...sapere che in tutto questo tempo non si siano sforzati minimamente di entrare nel tuo universo. E ti senti morire...appassire giorno dopo giorno in questa merda. Senti che sei stata tutto questo tempo tra le persone sbagliate, nel posto sbagliato. Che hai bisogno di una famiglia, che devi ripartire da zero. Che hai bisogno di persone che realmente condividano le tue passioni, le tue gioie, i tuoi momenti di tristezza. Mi vengono in mente le parole di F. , aveva ragione, chissà, forse è lui la mia ancora di salvezza e non l'ho ancora capito.
Un vuoto a cui bisogna porre rimedio...in fretta.

There are so many special people in the world.... :) L'unico pensiero che mi consola è che questi viaggi mi hanno mostrato davvero quale sia il mio posto. Non qui, ma nel mondo.

Nessun commento: